Ti trovi in -> Home Cambio di Residenza in tempo reale
Decreto Legge 9 febbraio 2012 n° 5 – Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo. Modalità di applicazione dell’art. 5 “Cambio di residenza in tempo reale”

L’Art. 5 del Decreto Legge n° 5/2012 convertito in Legge 4 aprile 2012 n° 35 introduce nuove disposizioni in materia anagrafica, riguardanti le modalità con le quali effettuare le dichiarazioni di residenza e le dichiarazioni di trasferimento per l’estero.

A partire dal 9 maggio 2012 i cittadini potranno effettuare le dichiarazioni anagrafiche attraverso la compilazione di moduli conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero dell’Interno (allegati alla presente).

Indirizzi del Comune di Naso dove inviare le dichiarazioni per il cambio di residenza

> per posta raccomandata:
All'Ufficiale D'Anagrafe
del Comune di Naso
Via G. Marconi, 2
98074 Naso (ME)

> per fax:
0941961118

> per via telematica:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per qualsiasi informazione contattare l'Ufficio Anagrafe al seguente numero di telefono 0941961439.

________________________________________________________________________________________________


Modalità di presentazione per iscrizione:
Il modulo di dichiarazione deve essere compilato, sottoscritto e presentato presso l’ufficio anagrafico del comune ove il richiedente intende fissare la propria residenza, ovvero inviato agli indirizzi pubblicati sul sito istituzionale del comune per raccomandata, per fax o per via telematica.
Quest’ ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
> che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
> che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
> che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente.
> che la copia della dichiarazione recante la firma autografa del richiedente sia acquisita mediante scanner e trasmessa tramite posta elettronica semplice.
Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d’identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.
Il cittadino di Stato non appartenente all’Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell’ allegato A).
Il cittadino di Stato appartenente all’Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell’ allegato B).
Il richiedente deve compilare il modulo per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.

Modalità di presentazione e avvertenze per trasferimento all'estero:
Il presente modulo deve essere compilato, sottoscritto e presentato all’ufficio anagrafico del Comune ove il richiedente risiede, ovvero inviato agli indirizzi pubblicati sul sito istituzionale del Comune per raccomandata, per fax o per via telematica.
Quest’ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni: 
> che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale; 
> che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione; 
che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
> che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del richiedente siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento di riconoscimento del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
Il richiedente deve compilare il modulo per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.
A seguito della presentazione o invio del presente modulo, il richiedente, non cittadino italiano, sarà cancellato dall’anagrafe del Comune di residenza per emigrazione all’estero.
Il richiedente cittadino italiano, che intende trasferire la residenza all’estero per un periodo superiore a dodici mesi, può dichiarare il trasferimento di residenza all’estero direttamente al Consolato, oppure, prima di espatriare, può rendere tale dichiarazione al Comune italiano di residenza, utilizzando il presente modello. In tal caso, il cittadino ha l’obbligo di recarsi comunque entro 90 giorni dall’arrivo all’estero al Consolato di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio. Il Consolato invierà al Comune di provenienza il modello ministeriale per la richiesta di iscrizione all’Aire (anagrafe degli italiani residenti all’estero). La cancellazione dal registro della popolazione residente (Apr) e l’iscrizione all’Aire, in tal caso, decorrono dalla data in cui l’interessato ha reso la dichiarazione di espatrio al Comune e saranno effettuate entro due giorni dal ricevimento del modello consolare.
Se entro un anno il Comune non riceve dal Consolato la richiesta di iscrizione all’Aire, sarà avviato il procedimento di cancellazione del richiedente per irreperibilità.
Se invece la richiesta di iscrizione all’Aire viene presentata direttamente al Consolato, come consentito dalla vigente normativa, questa comporterà l’automatica cancellazione dal registro della popolazione residente. La cancellazione dall’Apr e l’iscrizione Aire saranno effettuate dal Comune entro due giorni dal ricevimento del modello consolare (Cons01) e con decorrenza dalla data del ricevimento del modello stesso.


_____________________________________________________________________________

Le richieste prive di informazioni essenziali sono irricevibili -
qualora non sia stato specificatamente indicato il domicilio eletto nella domanda (indirizzo per le risposte) e qualora dalla medesima non si evincano elementi validi (es. PEC, email, telefono, indirizzo, fax personale, potrebbe non essere possibile inviare il preavviso di rigetto, sin d’ora l’Amministrazione si ritiene sollevata da tale incombenza per evidente impossibilità;