Ti trovi in -> Home
PDF  Stampa  E-mail  Sabato 19 Maggio 2018 09:50

COMUNE DI NASO

RILASCIO CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA (C.I.E.)
PER RICEVERE TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI AL RILASCIO DELLA C.I.E., GLI UTENTI POSSONO RECARSI PRESSO L'UFFICIO ANAGRAFE IN VIA AMENDOLA E/O TELEFONARE AL N. 0941/961060 (digitare 5 interno 3 o 6)

DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ DALLE ORE 09:00 ALLE ORE 12:30 E LUNEDI’ E MERCOLEDI’ NELLE ORE POMERIDIANE DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:30.
I REFERENTI COMUNALI SONO I DIPENDENTI: PATERNO’ MARIA LUCREZIA E RIFICI MASSIMO.

      

 

Ministero dell’Interno   -   Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.

 

Carta d’Identità Elettronica

Descrizione -

Il Progetto della Carta di identità elettronica garantisce:

  • L’incremento dei livelli di sicurezza dell’intero sistema di emissione sia attraverso la centralizzazione della personalizzazione del supporto sia attraverso un adeguamento delle caratteristiche del medesimo ai più avanzati standard internazionali di sicurezza in materia di documenti elettronici;
  • L’estensione dell’emissione della Carta presso tutti i Comuni italiani.

Il Progetto persegue i seguenti obiettivi:

  • Copertura dei maggiori Comuni e il raggiungimento di circa tre quarti della popolazione entro il 2017;
  • Completamento della copertura di tutti i Comuni entro la metà del 2018.

I Comuni presso i quali verrà attivato il nuovo Progetto cesseranno l’emissione del documento cartaceo.

Gli attori istituzionali coinvolti nella progettualità sono:

Ministero dell’Interno

Titolare del progetto, garante della sicurezza del sistema di emissione e rilascio della Carta e dell’autenticità dei dati dei cittadini. www.interno.gov.it

Ministero dell’Economia e delle Finanze

Vigilanza e controllo sull’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in materia di carte valori e stampati a rigoroso rendiconto. www.mef.gov.it

Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.

Responsabile della produzione e della spedizione delle Carte. www.ipzs.it

Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale

Responsabile delle procedure di rilascio della Carta per i cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all’AIRE. www.esteri.it

Comuni

Punti di ricezione della richiesta di rilascio della Carta da parte dei cittadini residenti in Italia. Provvedono alla consegna della Carta, nel caso in cui il cittadino scelga tale modalità di ritiro in luogo della consegna diretta.

Consolati

Punti di accoglienza della richiesta di rilascio della Carta da parte dei cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all’AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero).

Questure

Hanno accesso ai dati dei cittadini detenuti dai sistemi della Carta di identità elettronica presso il Ministero dell’Interno, per scopi di pubblica sicurezza.

Centro Nazionale Trapianti

All’atto della richiesta di emissione della Carta il cittadino può esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Il CNT assicura la gestione di tale informazione. Il rilascio della dichiarazione di volontà relativa alla donazione degli organi è facoltativo e può essere effettuato solo sul territorio nazionale. www.trapianti.salute.gov.it

Normativa

Il progetto della Carta di identità elettronica ha alla sua base la seguente cornice normativa:

Regio decreto 18 giugno 1931, n. 773

TESTO UNICO DELLE LEGGI DI PUBLICA SICUREZZA TULPS. Art.3.

LEGGE 16 giugno 1998, n. 191

Modifiche ed integrazioni alle leggi 15 marzo 1997, n. 59, e 15 maggio 1997, n. 127 nonché norme in materia di formazione del personale dipendente e di lavoro a distanza nelle pubbliche amministrazioni. Disposizioni in materia di edilizia scolastica. Art. 2 comma 4.

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 ottobre 1999, n.437

Regolamento recante caratteristiche e modalità per il rilascio della Carta di identità elettronica e del documento di identità elettronico, a norma dell’articolo 2, comma 10, della legge 15 maggio 1997, n. 127, come modificato dall’articolo 2, comma 4, della legge 16 giugno 1998, n. 191. Art. 1.

DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2005, n. 82

Codice dell’amministrazione digitale. Art. 64, Art. 65.

DECRETO-LEGGE 31 gennaio 2005, n. 7

Disposizioni urgenti per l’università e la ricerca, per i beni e le attività culturali, per il completamento di grandi opere strategiche, per la mobilità dei pubblici dipendenti e per semplificare gli adempimenti relativi a imposte di bollo e tasse di concessione, nonché altre misure urgenti. Art. 7 vicies-ter, Art. 7 vicies-quater.

DECRETO-LEGGE 19 giugno 2015, n. 78

Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali. Disposizioni atte garantire la continuità dei dispositivi di sicurezza e di controllo del territorio. Razionalizzazione delle spese del servizio sanitario nazionale, nonché norme in materia di rifiuti e di emissioni industriali. Art. 10.

DECRETO 23 dicembre 2015.

Modalità tecniche di emissione della Carta d’identità elettronica.

DECRETO 25 maggio 2016.

Determinazione del corrispettivo a carico del richiedente la carta d’identità elettronica, ai sensi dell’art. 7-vicies quater del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 marzo 2005, n. 43.

 

Caratteristiche del documento

 

La Carta di identità elettronica è l’evoluzione del documento di identità in versione cartacea. Ha le dimensioni di una carta di credito ed è caratterizzata da:

  • Un supporto in policarbonato personalizzato mediante la tecnica del laser engraving con la foto e i dati del cittadino e corredato da elementi di sicurezza (ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, guilloches ecc.);
  • Un microprocessore a radio frequenza che costituisce:
    • una componente elettronica di protezione dei dati anagrafici, della foto e delle impronte del titolare da contraffazione;
    • uno strumento predisposto per consentire l’autenticazione in rete da parte del cittadino, finalizzata alla fruizione dei servizi erogati dalle PP.AA.;
    • un fattore abilitante ai fini dell’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)
    • un fattore abilitante per la fruizione di ulteriori servizi a valore aggiunto, in Italia e in Europa.

La carta è contrassegnata da un numero seriale stampato sul fronte in alto a destra ed avente il seguente formato: C (ad esempio CA00000AA). Tale numero seriale prende il nome di numero unico nazionale.

I dati del titolare presenti sul documento sono:

  • Comune emettitore
  • Nome del titolare
  • Cognome del titolare
  • Luogo e data di nascita
  • Sesso
  • Statura
  • Cittadinanza
  • Immagine della firma del titolare
  • Validità per l’espatrio
  • Fotografia
  • Immagini di 2 impronte digitali (un dito della mano destra e un dito della mano sinistra)
  • Genitori (nel caso di carta di un minore)
  • Codice fiscale
  • Estremi dell’atto di nascita
  • Indirizzo di residenza
  • Comune di iscrizione AIRE (per i cittadini residenti all’estero)
  • Codice fiscale sotto forma di codice a barre

La Carta di identità elettronica è principalmente un documento di identificazione: consente di comprovare in modo certo l’identità del titolare, tanto sul territorio nazionale quanto all’estero, ad esclusione della verifica delle impronte per la lettura delle quali è necessario il rilascio dell’autorizzazione da parte del Ministero dell’Interno.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Carta di identita elettronica CIE.pdf)Carta di identita elettronica CIE.pdf780 Kb